Scaricare i dati personali prima che Google Plus chiuda per sempre

Come salvare i dati su Google Plus

Dopo la chiusura definitiva di Google Plus per via del poco affollamento sul social network, un consiglio importante sarebbe quello di salvare i dati scaricandoli prima che Mountain View impedisca il totale accesso.

Il motivo oltre che per tutelare i diritti sulla privacy è legato all’ultima normativa GDPR, che consiglia agli utenti di far sempre un backup dei dati memorizzati sui social network in cui si è scritti.

Memorizzare dati di Google+ sul proprio computer

  1. Recarsi su Google Takeout
  2. Selezionare i servizi in base ai propri interessati (le voci sono suddivisi a gruppi tematici)
  3. A questo punto occorre stabilire in quale formato salvare i dati (non tutti lo permettono), si possono scegliere i download in CSV, HTM o vCard.
  4. L’ultimo passo è quello di scegliere dove saranno salvati i dati. Le opzioni sono sostanzialmente due:- Su piattaforme cloud quali OneDrive, Box, Drive o Dropbox. Questo passaggio permetterà di risparmiare memoria sul disco locale.
    – Se ricevere un link / ancor text tramite e-mail per avere il download diretto.

In entrambi i casi, i file possono essere scaricati in due formati, il più conosciuto tramite .zip ed un altro meno comune la cui estensione è .tgz.

Il tempo per procedere al backup sarà fino ad agosto 2019, mese ufficiale di chiusura definitiva di Google Plus.