Come ottenere 200 euro di rimborso da Facebook, valido per tutti gli iscritti

Class Action Facebook

Per tutti gli iscritti la possibilità di richiedere 200 euro di rimborso a Facebook. Ecco come partecipare alla class action di Altroconsumo

È possibile ottenere il rimborso di 200 euro da parte degli iscritti al principale social network. Il motivo? Semplice perché ogni utente di Facebook è vittima dello scandalo relativo ai dati personali ceduti a terze parti non autorizzate.

Da qui ci torna in mente il recente scandalo legato alla vicenda Cambridge Analytica, che ancor oggi fa parlare e discutere. Ma l’associazione Altroconsumo ha deciso di gestire una class action contro il social network di Mark Zuckemberg.

Sono molteplici le associazioni promotrici di un’azione legale nei confronti di Facebook. Ne troviamo in Spagna, Belgio, Portogallo e in Italia abbiamo Altroconsumo. Si tratta di un’azione legale collettiva che vuole portare al banco degli imputati Facebook e quindi richiedere al giudice un risarcimento minimo di 200 euro per ciascun utente iscritto al social network.

Tale denuncia trova un forte e deciso sostegno anche dalle autorità Antitrust italiana, che già procede nei confronti di Facebook per pratica commerciale scorretta: il tutto proprio per la cessione dei dati a Cambridge Analytica.

Ma perché un rimborso di 200 euro?

Il rimborso di 200 euro, secondo l’associazione Altroconsumo, è dovuto per la violazione della legislazione sui consumatori e sulle principali norme relative al diritto alla Privacy. A tale cifra si è arrivati calcolando il valore derivato dall’utilizzo improprio dei dati personali, oltre al danno morale relativo ad ogni singolo iscritto.

Come partecipare alla richiesta di rimborso?

Scopriamo insieme come poter aderire alla richiesta di rimborso sponsorizzata da Altroconsumo ai danni di Facebook. Basta andare sul sito di Altroconsumo a questo link dove troverete spiegati tutti i dettagli di questa class action e il modulo da compilare con i propri dati personali. Il vostro recapito telefonico, rassicura Altroconsumo, verrà utilizzato solo ed esclusivamente per il fine di questa class action e non per altri scopi commerciali.

La procedura legale verrà avviata in breve tempo e specifichiamo che l’atto di citazione sarà depositato al più presto presso il Tribunale di Milano.

Torneremo sull’argomento non appena ci saranno comunicate le valutazioni o decisioni del giudice in merito a quest’azione nei confronti del più famoso e utilizzato Social Network mondiale.